Cine Teatro Astra

Le canzoni talvolta vivono sul fondo dei dischi, talvolta abbandonate nelle piattaforme di streaming, in una sorta di esilio perpetuo. Non sempre, sventurate, sulle labbra e le dita di quanti le abbiano scritte.

Più spesso nel cuore di chi, grazie al cielo e malgrado tutto, si mette ad amarle.

Perché spesso non possono essere comprese nell’economia abituale d’un concerto, costretto sul binario contabile di logiche vincolate al senso di opportunità, non sempre ai valori che pure si vorrebbero idealmente rappresentare.

Dev’essere per questo che hanno inventato i Teatri.

Pertanto siamo grati alla Compagnia Teatro La Botte e il Cilindro, per l’ospitalità e per averci permesso in questo modo di riabbracciare alcune nostre figlie amatissime e trascurate, in un Concerto che ci ha visti emotivamente esposti, e che è stato il primo tenutosi sul palco del rinato Cine Teatro Astra, da che è stato restituito alla città, per l’appunto.

In particolare sentiamo di ringraziare gli attori Stefano Chessa, Margherita Lavosi e Consuelo Pittalis, che hanno dato anima e voce ai nostri pensieri, attraverso le loro letture.

Grazie, soprattutto, per averci fatto stare meglio, e soprattutto con noi stessi. Con la nostra coscienza, e non sembri un’esagerazione.

 

Grazie, moltissime grazie, a Cenzino Chessa per le fotografie.

© 2022 - Bertas Official Website - Tutti i diritti riservati

Finanziamenti da Enti pubblici ex art. 1 commi 125-129 L. 124/2017 Privacy Policy